Come rimuovere correttamente lo smalto semipermanente: i passaggi

Rimuovere lo smalto semipermanente è la fase più delicata di tutto il processo. Per questo motivo è importante affidarsi sempre a professionisti e utilizzare prodotti di qualità.

“Chi ben comincia è a metà dell’opera”, ecco perché prima di parlare della rimozione dello smalto semipermanente occorre soffermarsi sulla sua applicazione. Infatti, se eseguita correttamente in tutti i suoi step, la rimozione sarà più semplice e sicura per la salute delle unghie.

In questo articolo ti spiegheremo il protocollo di applicazione e rimozione del semipermanente sia da manuale sia last minute, per chi ha un’emergenza improvvisa o un’unghia sbeccata ed è impossibilitata a recarsi al centro estetico.

Come applicare il semipermanente

Il metodo Gamax prevede alcuni step ben precisi per l’applicazione dello smalto semipermanente. Scopriamolo insieme!

  • Igienizzare le mani.
Spingicuticole prepazione unghie
Spingicuticole in acciaio punta concava
lima per opacizzare unghie
Opacizzazione unghie
  • Opacizzare l’unghia naturale.
Applicazione deidratante sulle unghie
Deidratante per unghie Fast Prep
  • Se l’applicazione del semipermanente avviene dopo aver eseguito una manicure con maniluvio, applicare il deidratante Fast Prep su tutta l’unghia; altrimenti sarà sufficiente applicarlo solo sulla punta.
Applicazione mediatore di aderenza unghie
Mediatore di aderenza senza acido Fast Bonder
Applicazione base semipermanente
Sigillante unghie lucido Fast Universal Plus
  • Dopo aver preparato l’unghia naturale, applicare la base.
  • Polimerizzare e rimuovere il film di dispersione con lo sgrassatore per unghie.
Applicazione smalto semipermanente
Applicazione top coat lucido
  • Applicare il primo strato di colore semipermanente e polimerizzare; ripetere lo stesso processo una seconda volta.

Torna all’indice

Dopo quanto tempo si deve rimuovere lo smalto semipermanente?

Lo smalto semipermanente dovrebbe essere rimosso dopo circa 3 settimane. Tuttavia, la durata può variare a seconda di diversi fattori, tra cui: la qualità del prodotto, la preparazione dell’unghia naturale, la crescita dell’unghia e le attività quotidiane.

Torna all’indice

Quali sono le differenze nella rimozione tra gel e smalto semipermanente?

La rimozione del gel richiede l’utilizzo di una fresa e una certa manualità per evitare di danneggiare le unghie. È un processo che generalmente richiede più tempo rispetto allo smalto semipermanente. Quest’ultimo, invece, non necessita di essere rimosso solo con la fresa ma è possibile scegliere tra le Cartine con pad o le Mollette per rimozione semipermanente e un solvente specifico.

Torna all’indice

Rimozione con acetone: Fast Delight Wraps o con Clip Remover?

Se la base utilizzata è Fast Go si impiegherà poco tempo per rimuovere lo smalto semipermanente applicato.

Cartine con pad per rimozione semipermanente
Cartine con pad per rimozione semipermanente unghie

Le Fast Delight Wraps hanno rivoluzionato il mondo della rimozione del semipermanente velocizzando ogni passaggio. Queste hanno infatti la faldina incorporata nella stagnola e permettono una rimozione non solo più pratica ma anche più rapida.

Applicazione faldina per rimuovere smalto semipermanente
Come rimuovere lo smalto semipermanente
Rimozione con mollette semipermanente unghie
Mollette per rimozione semipermanente

Molto utilizzate sono anche le Clip Remover: 10 pratiche clip riutilizzabili per la rimozione dello smalto semipermanente e contenute in un pratico sacchetto.

  • Opacizzare con una lima la superficie del semipermanente in modo da rimuovere il sigillante.
  • Bagnare una faldina con il Remover per semipermanente e avvolgere l’unghia con Fast Delight Wrap.
  • Dopo 10 minuti in posa, rimuovere le cartine con pad semipermanente iniziando dal primo dito trattato e come una sottile pellicola verrà via anche il semipermanente. Se necessario è possibile facilitare la rimozione con uno spingicuticole punta quadrata.

Torna all’indice

Rimozione con punta di fresa

Rimuovere lo smalto semipermanente con le punte di fresa è sconsigliato a chi è alle prime armi e non possiede padronanza degli strumenti, in quanto il rischio è quello di danneggiare l’unghia sottostante.

fresa conica fina
Fresa micromotore in ceramica conica grana fina

Inoltre, la scelta della punta di fresa più adatta è uno step fondamentale e delicato per una corretta rimozione. Si consiglia quella conica a grana fina.

Torna all’indice

Come rimuovere lo smalto semipermanente a casa

In casi estremi in cui si è impossibilitati a rivolgersi ad un’onicotecnica per rimuovere lo smalto semipermanente, è possibile farlo in casa seguendo alcuni passaggi specifici e prestando la massima attenzione.

Rimuovere smalto semipermanente fai da te
Rimozione smalto semipermanente fai da te
  • Opacizzare con una lima la superficie del semipermanente in modo da rimuovere il sigillante.
  • Imbibire le faldine di cotone con il solvente e poi applicare le Mollette per rimozione semipermanente.
  • Applicare le Clip Remover su ogni dito.
  • Lasciare in posa per 5-10 minuti.
  • Togliere le Clip e con l’aiuto dello Spingicuticole punta quadrata rimuovere delicatamente eventuali residui di smalto semipermanente.
  • Igienizzare le Mollette dopo ogni uso.

Torna all’indice

È sempre meglio affidarsi ad un’esperta per evitare di ritrovarsi unghie assottigliate e deboli. Tuttavia, se non è possibile prenotare l’appuntamento a causa di impegni personali, è possibile rimuovere lo smalto semipermanente a casa senza rovinare le unghie, rispettando gli step suggeriti e senza ricorrere a lime o ad altri metodi aggressivi che potrebbero peggiorare lo stato di salute dell’unghia.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Digita il testo e premi il tasto invio per effettuare una ricerca