Cuticole unghie: cosa sono e come prendersene cura

La cura delle mani è fondamentale sia dal punto di vista estetico che salutare, infatti, per un risultato manicure ottimale è opportuno assicurarsi che la pelle sia sana. Sicuramente ti sarà capitato di osservare quotidianamente le tue mani, soffermandoti sulle cuticole comunemente note come “pellicine”.

Cosa sono le cuticole?

Nello specifico, le cuticole sono sottili ispessimenti della pelle localizzati sulla radice delle unghie che si è soliti eliminare brutalmente tramite l’uso di strumenti come le forbicine, ignari delle possibili e dannose conseguenze.

Cuticole unghie: la funzione principale

Le cuticole svolgono un ruolo fondamentale in quanto rappresentano una protezione per l’unghia naturale e impediscono la filtrazione dei batteri e delle sostanze nocive che potrebbero causare infezioni, mantenendo lo strato ungueale fortemente saldo e protetto.

Per evitare questi rischi è necessario prendersene cura e rimuoverle in modo da non ostacolare anche la crescita dell’unghia.

Esistono due tipi di cuticole principali:

  • sottili: ben aderenti alla lamina ungueale.
  • spesse: molto visibili e sporgenti.

Adesso che hai acquisito queste informazioni base che è bene conoscere, scopriamo insieme altre curiosità!

Metodi per rimuovere le cuticole in eccesso

Per curare e successivamente rimuovere le pellicine si richiede un trattamento specifico, suddiviso nei seguenti step:

  • Applicare il liquido rimuovi cuticole al fine di ammorbidirle e spingerle con maggiore facilità.
  • Affidarsi allo strumento più adeguato a seconda del tipo di cuticole (sottili o spesse).
  • Rimuovere quelle in eccesso senza intaccare la barriera naturale dell’unghia.

Inoltre, c’è chi sostiene sia meglio tagliarle con appositi strumenti e chi ha una visione opposta a riguardo.

Dipende dal tipo di spessore: se sono sottili è meglio non tagliarle, al contrario se più spesse e visibili si consiglia di farlo.

Il taglio possiede i suoi punti deboli perché può comportare la fuoriuscita di sangue, piccole ferite, irritazioni o infezioni sulla pelle ma anche delle potenzialità in quanto non compromette l’applicazione dello smalto e garantisce una mano curata più a lungo.

Tuttavia, bisogna prestare attenzione e utilizzare strumenti sterilizzati perché è il metodo più sicuro e quando si procede con la rimozione è necessario non creare tagli o arrossamenti, ma cercare di spingere delicatamente indietro l’eponichio in modo da esporre la cuticola.

Gli strumenti maggiormente utilizzati per eseguire il trattamento sono i bastoncini in legno, lo spingi cuticole in acciaio, il liquido rimuovi cuticole e la tronchesina.

Prima di vedere nel dettaglio come funzionano i singoli strumenti, ti consigliamo la visione di questo video tutorial:

Spingi cuticole: bastoncino in legno o in acciaio 

Ottimi alleati per chi ha delle pellicine unghie sottili e non intende tagliarle sono il bastoncino spingi cuticole in legno o in acciaio. Prima di procedere con l’utilizzo bisogna innanzitutto ammorbidire le unghie immergendole in acqua calda e poi spingerle.

Due strumenti che consentono anche di pulire i valli ungueali e i margini distali liberi e hanno la stessa funzionalità, ma con la differenza che quello in legno è monouso e quindi valido per un singolo trattamento mentre quello in acciaio è pluriuso e viene utilizzato soprattutto nel caso di cuticole più resistenti.

In questo modo non si andrà a danneggiare la pelle e le unghie.

Liquido rimuovi cuticole 

Un altro prodotto professionale per eliminare delicatamente le pellicine in eccesso senza tagliarle è il liquido rimuovi cuticole: cerca di ammorbidirle e spingerle dentro, eliminando le impurità presenti. Garantisce un effetto abbastanza preciso e facilita il taglio con la Tronchesina. 

Tronchesina

tronchesina
Tronchesina per cuticole

L’opzione di tagliare le cuticole unghie dovrebbe essere selezionata solo da chi ha molta professionalità, manualità e strumenti ben sterilizzati per garantire igiene e sicurezza. La tronchesina è uno di questi, facile e leggera da maneggiare, in grado di rimuoverle con facilità e precisione ottenendo un trattamento finale della manicure soddisfacente.

Da utilizzare prima dei i trattamenti unghie! 

Rimozione delle cuticole unghie con la Fresa

Attualmente molto diffusa è la Dry manicure o manicure russa, in cui si impiegano le punte di fresa per rimuovere le cuticole, levigandole bene senza danneggiarle. La punta fresa consigliata è quella diamantata in quanto permette di trattare anche le zone più delicate con estrema precisione.

La cosa da fare è ricordare di impostare i giri della fresa al minimo per non creare solchi nell’unghia, non essere invasivi quando si esercita pressione per non danneggiare il corpo ungueale.

Il risultato finale deve essere una superficie delle pellicine in ordine e ben levigata: attenzione a eseguire il trattamento solo se si conoscono bene sia la tecnica che gli strumenti. 

Come curare le cuticole: rimedi

Le cuticole unghie dopo averle rimosse non vanno via definitivamente, ma tendono a ricrescere.

In alcuni periodi dell’anno come ad esempio l’inverno, si trovano in uno stato di disordine a causa del freddo che provoca a sua volta anche la comparsa di alcuni tagli.

Se si desidera prevenire tutto ciò è importante ricordarsi di curarle costantemente senza trascurarle o rimandare al giorno dopo per eccessiva pigrizia.

Per questo motivo è opportuno ricordare di applicare giornalmente una crema mani e idratarle spesso con dei trattamenti mirati.

Olio per cuticole unghie

L’olio per cuticole è il rimedio che si è soliti consigliare perché garantisce ottimi risultati e apporta numerosi benefici alla pelle.

Ci sono diverse fragranze che possono essere testate, come ad esempio limone, cocco, mandorle, pesca e menta. Tutte queste profumazioni menzionate sono ricche di vitamine E, B, B2 e B3 e se utilizzate giornalmente, grazie al loro potere idratante e lenitivo, saranno una vera e propria garanzia per un trattamento duraturo e una nail care intensa. Altri rimedi ottimali sono l’olio d’oliva, di ricino, di açai e di jojoba.

Inoltre, l’olio agisce sia sulle cuticole che sull’intera zona che circonda l’unghia, evitando quindi l’apparizione di infiammazioni o piccoli tagli.

È un prodotto utile da applicare costantemente la sera sulla zona interessata, massaggiando per qualche minuto, successivamente lasciarlo in posa e sciacquare le mani con un sapone neutro.

I risultati saranno efficaci e visibili in poco tempo!

Liquido sciogli cuticole

Lo sciogli cuticole è un prodotto formulato con idrossido di potassio o di sodio umettanti, in grado di rimuoverle senza provocare traumi o tagli tipici dello sfregamento lima. Viene impiegato per 5-7 minuti nella fase iniziale della manicure per far ammorbidire il tessuto della lamina ungueale in modo da tagliarle facilmente tramite gli attrezzi adeguati.

Attenzione: una conseguenza negativa è l’eccessivo ammorbidimento o la comparsa di irritazioni cutanee che è possibile prevenire lavando le mani subito dopo l’utilizzo.

In genere, molte persone inesperte rischiano di tirar via le pellicine con le mani o attrezzi, arrivando a toccare la matrice (zona che memorizza i traumi dell’unghia) il che potrebbe causare traumi ungueali come la crescita in solchi o striature e infezioni come il patereccio, meglio conosciuto come ‘’giradito’’.

In questo senso, è da prassi fare dei trattamenti manicure per capire attentamente se si tratta di un danno temporaneo o permanente.

Non dimenticare di affidarti a mani sicure ed esperte per ottenere manicure professionali, evitando il fai da te!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Digita il testo e premi il tasto invio per effettuare una ricerca